Tricella: “Se la Juve gioca come sa non ci sarà scampo per il Verona”

L'esultanza dei giocatori della Juventus - Foto Marco Canoniero/Sync (Sportinfoto)

Uno degli artefici dello scudetto dell’Hellas Verona nella stagione 84/85, ma anche con un passato in bianconero. Stiamo parlando di Roberto Tricella, doppio ex della sfida del Bentegodi di domani sera. Quest’ultimo ha analizzato l’ultima gara dell’anno solare ai microfoni di tuttohellasverona.it: “Purtroppo per il Verona, la Juventus non è il Milan (ride ndr) e le chance sono veramente molto poche. Queste partite vengono sempre decise dal come i bianconeri affrontano la partita: se l’affrontano nel giusto modo non ci sono chance per gli avversari, se la dovesse affrontare con delle difficoltà potrebbe gioirne la squadra allenata da mister Pecchia. I valori in campo sono totalmente diversi. Sinceramente non vedo grandi pericoli per i bianconeri, forse Bessa sui calci di punizione. Sicuramente Moise Kean vorrà fare bella impressione, ma se la Juve giocherà da Juve non ci sarà scampo per il Verona. Obiettivamente, una città come Verona non ha la capacità di rimanere ad alti livelli per più anni. Anche la Juventus ha trascorso sette anni in cui non vinceva, ma arrivava quarta o quinta. I gialloblù hanno vissuto otto anni fantastici, poi sono tornati alla loro dimensione che tutti noi conosciamo. E poi c’erano dei giocatori bravi che esplodevano per poi esser venduti, venivano rimpiazzati con giocatori giovani che spesso non riuscivano a giocare in egual modo. Verona è una bellissima città, di snodo che dovrebbe rimanere in Serie A come accade al Chievo che fa degli investimenti mirati per riuscirci”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. Tricella grande uomo e grande giocatore

Lascia un Commento

Tutti i commenti sono sottoposti a moderazione. Nessun indirizzo e-mail verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*