La Juventus non giocherà la ICC negli USA per evitare l’arresto di Ronaldo

Le indagini sulle accuse di stupro che ha ricevuto CR7 sono ancora in corso e la Juve cerca di proteggere il suo gioiello

Il New York Times poche ore fa ha riportato una notizia che ha del clamoroso. Secondo il famoso quotidiano newyorkese infatti, questa estate la Juventus non giocherà International Champions Cup negli Stati Uniti ma bensì in Asia. La presunta decisione della società bianconera sarebbe legata alle accuse di stupro che Cristiano Ronaldo ha ricevuto da Kathryn Mayorga, la donna americana che racconta di essere stata violentata nel 2009 in una camera d’albergo dal campione portoghese. Le indagini sono ancora in corso e per evitare un possibile “stato di fermo” che la polizia americana potrebbe ordinare a CR7, le partite che si sarebbero dovute giocare in America la Juve le giocherà in Cina e a Singapore. Il giornale ha anche interpellato un portavoce della Juventus che, smentendo la clamorosa indiscrezione, ha detto che è normale andare a giocare all’est dopo che le ultime estati estere bianconere hanno sempre avuto come sfondo il paese a stelle e strisce. In ogni caso, data l’importanza mediatica del torneo, la Juve difficilmente si priverà della sua principale stella e “attrazione”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Tutti i commenti sono sottoposti a moderazione. Nessun indirizzo e-mail verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*