Lazio-Juventus, le PAGELLE di JN24: difesa da 7, Dybala tre punti in più per la squadra e per lui

Nazionale

Buffon: 6, un solo vero tiro degno di questo nome, nel primo tempo e su colpo di testa ben parato. Poi tante giocate di piede, anche un’uscita che, forse, poteva essere fatta con le mani. Più forte pure di Lulic quando tenta di abbatterlo.

Barzagli: 7, ha fermato il tempo.

Benatia: 7, gioca anche da infortunato e non rinuncia mai all’anticipo e alla lotta.

Rugani: 7, il difensore che aveva impressionato tutti a Empoli. Ritrovato.

Lichtsteiner: 5, da esterno basso, il suo ruolo, a esterno alto, come un pesce fuor d’acqua. E’ il primo bianconero ad abbandonare la sfida.

Khedira: 5,5, se non ha la gamba che lo supporta è un giocatore normale.

Pjanic: 6, se attorno a lui si muovono poco non è che possa illuminare più di tanto il match. Però prova sempre ad inventare qualcosa palla a terra e sui calci piazzati è sempre pericoloso, anche come assistman.

Matuidi: 6, anche lui deve ritrovare la migliore gamba e intesa con i compagni.

Asamoah: 6,5, il giocatore ritrovato. In coppia con Alex Sandro forma un bel tandem sulla fascia sisnistra.

Dybala: 9, si accende a tratti ma i palloni giocabili sono davvero pochi. Sarebbe da 6 meno per l’impegno profuso… ma inventa un gol che vale tre punti: per la squadra e per il suo giudizio.

Mandzukic: 5,5, non è in condizioni perfette. Colpito dopo pochi secondi zoppica per gran parte del match, perdendo palloni per lui impossibili da perdere.

 

 

Dalla panchina

Douglas Costa: 6,5, entra e dale sue parte comincia il kaos… almeno per I laziali.

Alex Sandro: 6,5, meno brasiliano dell’altro esterno verdeoro, però con lui in campo la fascia si fa più pericolosa.

Chiellini: sv, dentro per fare muro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Tutti i commenti sono sottoposti a moderazione. Nessun indirizzo e-mail verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*