Bonucci, la delusione dei tifosi e dei compagni di squadra: solo Buffon lo saluta

Cardiff - Finale di Champions League - Juventus-Real Madrid - Gianluigi Buffon e Leonardo Bonucci delusi. Foto: Marco Canoniero/Sync (Sportinfoto)

L‘addio di Bonucci ha spaccato a metà il mondo bianconero. In molti, tifosi e non, non hanno esitato a esprimere la loro delusione tramite i social. Non sono mancati i post nei quali si accusa Leo di non essere stato abbastanza bianconero. Nel calcio di oggi i tifosi hanno bisogno di figure importanti alle quali attaccarsi. Figure che rappresentino pienamente lo stile della società. Leo per la Juventus era questo. Un professionista serio, apparentemente, attaccato ai colori e molto vicino alla mentalità dei tifosi. Tra ieri e l’altroieri, tutto ciò è svanito. E’ bastata un’indiscrezione giornalistica per vedere tramutare uno dei peggiori incubi della curva juventina in realtà. Bonucci ora è un giocatore del Milan. Al diavolo i bei momenti, le vittorie, tutte le promesse di amore eterno. In pochi minuti Leo è diventato un avversario, uno dei tanti passati a Vinovo coronando i sogni riguardanti la propria carriera. Qualcosa dopo Cardiff si è rotto, questo è evidente. Ma i veri campioni reagiscono, i codardi scappano. E’ questo il pensiero di molti tifosi bianconeri. I social parlano chiaro. C’è pero chi, nonostante tutto, non dimentica gli anni passati insieme. E’ stata una vera e propria dichiarazione d’amore, in termini di amicizia, quella postata da Gigi Buffon sul suo profilo Twitter: “Compagni di squadra e di viaggio. Abbiamo percorso un pezzo di strada insieme. Una strada vincente. Ti auguro il meglio. Ma mi mancherai…” . Con queste parole il capitano bianconero ha salutato il suo ormai ex compagno di squadra. Sette anni di avventura sportiva non si cancellano facilmente. Gigi lo sa e, per questo, non ha esitato a esternarlo. Pronta la risposta di Leo, sempre su Twitter: “Mi mancherai anche tu. Grazie per le vittorie condivise, per le battaglie vinte e anche quelle perse. Ci vediamo in Nazionale”. L’amicizia tra i due è evidente ma traspare, dalle parole di Buffon, un pizzico di delusione. Forse anche lui si aspettava da Bonucci una reazione diversa. Non credeva che il suo “compagno di mille avventure” potesse abbandonare la nave proprio poco prima di ricevere la fascia da capitano. Ruolo che, probabilemte, spetterà a Claudio Marchisio. Nessun pensiero né da parte sua nè dagli altri compagni di squadra per la partenza di Leo. Ma Il Principino ha lasciato vari “messaggi indiretti” online. Non è sfuggita, agli occhi dei più attenti, una particolare frequenza di like a numerosi post riguardanti il significato di essere juventino. Claudio lo sa bene. Ora più che mai quella fascia sarà sua. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Tutti i commenti sono sottoposti a moderazione. Nessun indirizzo e-mail verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*